Tabella Grandezze

Grandezze Formula di definizione Nome Unità Abbreviazioni
Fondamentali

lunghezza ( l )
massa
tempo ( t )
corrente elettrica ( I )
Campioni


metro
kilogrammo-massa
secondo
ampere



m
Kg
sec
A
Fisiche Generali

Energia e Lavoro

Potenza



W

P = W / t



Joule

Watt



J

W
Elettriche

Quantità di elettricità
Tensione elettrica
Campo elettrico
Resistenza elettrica
Capacità
Induttanza
Costante dielettrica



Q = I * t
V = P / I
F = V / l
R = V / I
C = Q / V
L = V*t / I
ε = C*l / S



Coulomb (A per sec)
Volt
Volt per metro
Ohm
Farad
Henry
Farad per metro



C
V
V/m
Ω
F
H
F/m
Magnetiche

Flusso magnetico
Tensione magnetica
Campo magnetico
Riluttanza
Induzione magnetica
Permeabilità magnetica



Φ = V*t / N
F = N * I
H = F / l
R = N*I / Φ
B = Φ / S
μ = B / H



Weber
Amperspira
Amperspira per metro
Henry-1
Weber per metro quadro
Henry per metro quadro



Vb
Asp
Asp/m
H-1
Vb/m2
H/m

Multipli e Sottomultipli del Sistema Internazionale

Prefisso Simbolo English Fattore di moltiplicazione Espressione numerica estesa
yotta Y yotta 1024 1 000 000 000 000 000 000 000 000
zetta Z zetta 1021 1 000 000 000 000 000 000 000
exa E exa 1018 1 000 000 000 000 000 000
peta P peta 1015 1 000 000 000 000 000
tera T tera 1012 1 000 000 000 000
giga G giga 109 1 000 000 000
mega M mega 106 1 000 000
chilo K kilo 103 1 000
etto h hecto 102 100
deca da deka 101 10
sottomultipli
dieci d dieci 10-1 0.1
centi c centi 10-2 0.01
milli m milli 10-3 0.001
micro µ micro 10-6 0.000 001
nano n nano 10-9 0.000 000 001
pico p pico 10-12 0.000 000 000 001
femto f femto 10-15 0.000 000 000 000 001
atto a atto 10-18 0.000 000 000 000 000 001
zepto z zepto 10-21 0.000 000 000 000 000 000 001
yocto y yocto 10-24 0.000 000 000 000 000 000 000 001

La legge di Ohm esprime una relazione tra la differenza di potenziale V (tensione elettrica) ai capi di un conduttore elettrico e la corrente elettrica I che lo attraversa. Gli elementi elettrici per i quali la legge è soddisfatta sono detti resistori (o resistenze) ideali o ohmici. Si noti che la legge di Ohm esprime unicamente la relazione di linearelarità fra la corrente elettrica I e la differenza di potenziale V applicata. L'equazione indicata è semplicemente una forma dell'espressione che definisce il concetto di resistenza ed è valida per tutti i dispositivi conduttori.

È descritta dalla relazione matematica:

I = \frac{V}{R}

 

 

 

Un qualsiasi circuito, composto da una combinazione di resistenze poste in serie e/o in parallelo, per quanto complesso possa essere, può essere semplificato fino ad ottenere una sola resistenza equivalente. Fatto ciò, con la legge di Ohm è possibile calcolare il valore dell'intensità di corrente totale e per ciascun ramo del circuito. Questo vale per circuiti con una sola sorgente di energia elettrica (f.e.m., forza elettromotrice), ma quando l'alimentazione è composta da due o più f.e.m., la legge di Ohm non è più sufficiente. Per tali circuiti è necessario ricorrere alle leggi o principi di Kirchhoff. I principi di Kirchhoff, per i circuiti elettrici, sono due: uno per i nodi, e uno per le maglie.

 

Nodi e Maglie:

Si considera nodo l'incontro di tre o più rami di un circuito, mentre per maglia si intende un circuito chiuso, facente parte di un circuito più complesso.
Per risolvere un qualsiasi problema con i principi di Kirchhoff, è necessario impostare un sistema di equazioni composto da n-1 nodi e n-1 maglie. Nel circuito che segue, essendo lo stesso composto da due nodi e da tre maglie, è necessario impostare un sistema composto da tre equazioni (un nodo e due maglie).


a
i1  b  i2
c


R1 
 
 I

  R3




d
E1 
R1 
 I

  E2



g
i1  f  i2
e

 
Con le definizioni prima enunciate, nel circuito di esempio sulla sinistra, che sarà oggetto di una successiva esercitazione:
 
Sono nodi:
  1. la giuntura b
  2. la giuntura f
mentre non lo sono le giunture d e h
 
Sono maglie i circuiti:
  1. a b f g
  2. b c e f
  3. a c e g

 

 

Legge di Kirchhoff n.1:

In un nodo la somma delle correnti affluenti è uguale alla somma delle correnti che da esso fuoriescono.
In termini matematici prendendo, ad esempio, il nodo b del circuito soprastante: 
I = i1 + i2
o anche 
i1 + i2 - I = 0

Legge di Kirchhoff n.2:

In una maglia la somma delle f.e.m. (somma algebrica) è uguale alla somma delle cadute di tensione.
In termini matematici prendendo a riferimento la maglia a b f g del medesimo circuito: 
E1 = R1 * i1 + R2 * I
o anche 
R1 * i1 + R2 * I - E1 = 0