I parametri

> la capacità, espressa in sottomultipli del Farad (ad esempio 47µF)
> la tensione di lavoro espressa in Volt (ad esempio 25V)

 

I VALORI DELLA SERIE E6

Questi sono i valori standard dei più diffusi condensatori che si trovano in commercio. É detta "serie E6" perchè parte da 6 valori base (da 1 a 6,8).

Per motivi grafici, sottintendiamo la lettera "F" (unità di misura Farad), quindi 22p significa 22pF, 68µ significa 68µF, ecc...

1p

10p

100p

1n

10n

100n

10µ

100µ

1m

10m

1,5p

15p

150p

1,5n

15n

150n

1,5µ

15µ

150µ

1,5m

15m

2,2p

22p

220p

2,2n

22n

220n

2,2µ

22µ

220µ

2,2m

22m

3,3p

33p

330p

3,3n

33n

330n

3,3µ

33µ

330µ

3,3m

33m

4,7p

47p

470p

4,7n

47n

470n

4,7µ

47µ

470µ

4,7m

47m

6,8p

68p

680p

6,8n

68n

680n

6,8µ

68µ

680µ

6,8m

68m

Esistono anche valori diversi, meno diffusi, fino a 220mF

 

Attenzione:

1 pF (PicoFarad) è generalmente la capacità più piccola che si trova in commercio

1 nF (NanoFarad) = 1.000 pF - Al posto di "nF" si può usare anche "KpF" (ChiloPicoFarad)

1µF (MicroFarad) = 1.000 nF = 1.000.000 pF

1mF (MilliFarad) = 1.000 µF = 1.000.000 nF = 1.000.000.000 pF

1F (Farad) = 1.000 mF

Per motivi tipografici, è possibile anche trovare "uF" al posto di "µF"

 

Condensatori non polarizzati

I condensatori non polarizzati non hanno una polarità da rispettare. Questo significa che i due terminali possono essere interscambiati in fase di montaggio.

Condensatori non polarizzati sono:

> Condensatori ceramici
> Condensatori poliestere

 

Condensatori ceramici

Ne esistono principalmente di due tipi:

> a disco (a sinistra nella foto)
> multistrato (a destra nella foto)

Hanno generalmente capacità tra 1pF e 100nF

Sono ideali in alta frequenza

 

Condensatori poliestere

Ne esistono principalmente di due tipi:

> metallizzato (a sinistra nella foto)
> mylar (a destra nella foto)

Hanno generalmente capacità tra 1nF e 1µF.

Sono ideali in bassa frequenza

 

Codice alfanumerico:

Si utilizza la lettera dell'unità di misura, al posto della virgola, quindi:

> 4p7 significa 4,7pF
> n47 significa 0,47nF = 470pF
> 4n7 significa 4,7nF (indicato anche µ0047 cioè 0,0047µF)
> 47n significa 47nF (indicato anche µ047 cioè 0,047µF)
> 470n significa 470nF (indicato anche µ47 cioè 0,47µF)
> 47p significa 47pF, ma si può indicare anche soltanto "47", in quanto si sottintende "pF" se non indicato.

 

Codice numerico a tre cifre:

Sul corpo sono stampate 3 cifre, di cui le prime due corrispondono alle prime due cifre del valore di capacità, e la terza al numero di zeri da aggiungere. Il valore è espresso in pF, quindi:

> 472 significa 4.700pF = 4,7nF (infatti: Prima cifra = 4 - Seconda cifra = 7 - Numero di zeri da aggiungere = 2)
> 471 significa 470pF
> 470 significa 47pF (indicato anche come "47", sottintendendo lo zero)
> 4.7 significa 4,7pF (il puntino si utilizza solo per capacità inferiori ai 10pF)
> 473 significa 47.000pF = 47nF
> 474 significa 470.000pF = 470nF
> 104 significa 100.000pF = 100nF
> 105 significa 1.000.000pF = 1µF

 

Codice con puntino iniziale (solo per capacità dell'ordine del nF)

Se sul corpo del condensatore c'è un numero preceduto da un puntino, significa che il valore è espresso in µF, e il puntino corrisponde alla virgola preceduta dallo zero. Quindi:

.0047 significa 0,0047µF = 4,7nF
.047 significa 0,047µF = 47nF
.47 significa 0,47µF = 470nF

 

L'equivoco dell' "1"

Eccezionalmente per le capacità da 1pF e quelle da 1µF, può capitare di trovare sul loro corpo lo stesso numero: "1".

E allora, se su un condensatore c'è scritto "1", come fare a stabilire se è da 1pF o da 1µF?

Generalmente quello da 1pF è ceramico, mentre quello da 1µF è al poliestere, e di solito, quello da 1µF è fisicamente più grande.

 

Codice dei colori

Codice dei colori a 5 fasce

Questo è il codice per i condensatori che hanno 5 fasce colorate stampate sul corpo.
> Si legge dall'alto al basso
> Il valore rilevato è espresso in pF

COLORE

Fascia 1
cifra 1

Fascia 2
cifra 2

Fascia 3
fattore

Fascia 4
tolleranza

Fascia 5
tensione
di lavoro

NERO

-

0

-

20%

-

MARRONE

1

1

x 10

1%

100V

ROSSO

2

2

x 100

2%

250V

ARANCIO

3

3

x 1.000

-

-

GIALLO

4

4

x 10.000

-

400V

VERDE

5

5

x 100.000

5%

-

BLU

6

6

-

-

630V

VIOLA

7

7

-

-

-

GRIGIO

8

8

-

-

-

BIANCO

9

9

-

10%

-

 

Interpretare il codice dei colori è molto semplice!

Prendiamo, ad esempio, un condensatore con i seguenti colori (dall'alto al basso):

giallo - viola - arancio - bianco - rosso

> La prima fascia, gialla, indica la prima cifra: il 4
> La seconda fascia, viola, indica la seconda cifra: il 7
> La terza fascia, l'arancio, indica che è necessario moltiplicare per 1.000, ossia aggiungere tre zeri: 000

Ricapitolando: Prima fascia = 4, seconda fascia = 7, terza fascia = 000
Il condensatore è da 47.000pF (corrispondente a 47nF).

La quarta fascia (bianco) indica una tolleranza del 10%

La quinta fascia (rosso) indica una tensione di lavoro di 250V

 

Condensatori polarizzati

I condensatori polarizzati hanno una polarità da rispettare. Questo significa che, dei due terminali, uno è positivo e l'altro è negativo, e non possono essere invertiti quando si monta il condensatore nel circuito.

Condensatori polarizzati sono:

> Condensatori elettrolitici
> Condensatori al tantalio
> Condensatori di back-up

 

Condensatori elettrolitici

I condensatori elettrolitici hanno una capacità compresa solitamente tra 0,1µF e 10mF.

I valori di capacità e di tensione sono stampati chiaramente sul loro corpo, su cui è contrassegnata anche la polarità (solitamente si preferisce evidenziare il terminale negativo (-).

 

Condensatori al tantalio

I condensatori al tantalio hanno capacità comprese solitamente tra 0,1µF e 100µF. Sono più costosi degli elettrolitici, e si utilizzano generalmente in applicazioni particolari. Alcuni modelli hanno i valori di capacità e tensione indicati chiaramente nel corpo, dove è indicata anche la polarità.

Altri modelli utilizzano il codice a colori riportato di seguito.

 

CODICE CONDENSATORI AL TANTALIO

 


Questo è il codice colori per i condensatori al tantalio.

Si legge dall'alto al basso

Il valore rilevato è espresso in µF

COLORE

Fascia1
cifra 1

Fascia2
cifra 2

Punto
fattore

Fascia3
tensione
di lavoro

NERO

-

0

-

10V

MARRONE

1

1

x 10

1,6V

ROSSO

2

2

x 100

30V

ARANCIO

3

3

-

35V

GIALLO

4

4

-

6,3V

VERDE

5

5

-

16V

BLU

6

6

-

20V

VIOLA

7

7

:1.000

-

GRIGIO

8

8

:100

25V

BIANCO

9

9

:10

3V

Il terminale positivo si riconosce perchè è quello a destra, guardando il condensatore sulla facciata in cui c'è il puntino che indica il fattore nel codice colori.

 

CONDENSATORI PIN-UP

 

 

Ricordo infine i sottomultipli usati nei valori dei condensatori

1 mFarad = 0,001 Farad

1 uFarad = 0,001 mFarad = 0,000.001 Farad

1 nFarad = 0,001 uFarad = 0,000.001 mFarad = 0,001 Farad

1 pFarad = 0,001 nFarad = 0,000.001 uFarad = 0,000.000.001 mFarad = 0,000.000.000.001 Farad

Nella prima colonna il valore della capacità co­me può risultare stampato sul corpo del conden­satore se espresso in “picofarad”. Nella seconda colonna il valore espresso secondo il codice giapponese, in cui la terza cifra indica quanti ZERI occorre aggiungere dopo i due pri­mi numeri. Nella terza colonna B si noterà che la lettera “p” posta tra due numeri equivale ad una virgola.

 

     Picofarad

           A

           B

1

1

1p0

1,2

1.2

1p2

1,5

1.5

1p5

1,8

1.8

1p8

2,2

2.2

2p2

2,7

2.7

2p7

3,3

3.3

3p3

3,9

3.9

3p9

4,7

4.7

4p7

5,6

5.6

5p6

6,8

6.8

6p8

8,2

8.2

8p2

10

10

10

12

12

12

15

15

15

18

18

18

22

22

22

27

27

27

33

33

33

39

39

39

47

47

47

56

56

56

68

68

68

82

82

82

100

101

n10

120

121

n12

150

151

n15

180

181

n18

220

221

n22

270

271

n27

330

331

n33

390

391

n39

470

471

n47

560

561

n56

680

681

n68

820

821

n82

1000

102

1n

CONDENSATORI POLIESTERE

 

Nella prima colonna, il valore di capacità espres­sa in “picofarad”, mentre nelle altre colonne in­dicate A-B-C-D come queste capacità possono venire stampigliate sul corpo del condensatore. Su questi condensatori le lettere K-M-J poste do­po il numero indicano la TOLLERANZA seguita dalla tensione di lavoro. Nella colonna A si no­terà che la lettera “n” posta tra due numeri equi­vale ad una virgola.

 

Picofarad

     A

      B

      C

      D

1.000

1n

.001

 

102

1.200

1n2

.0012

 

122

1.500

1n5

.0015

 

152

1.800

1n8

.0018

 

182

2.200

2n2

.0022

 

222

2.700

2n7

.0027

 

272

3.300

3n3

.0033

 

332

3.900

3n9

.0039

 

392

4.700

4n7

.0047

 

472

5.600

5n6

.0056

 

562

6.800

6n8

.0068

 

682

8.200

8n2

.0082

 

822

10.000

10n

.01

u01

103

12.000

12n

.012

u012

123

15.000

15n

.015

u015

153

18.000

18n

.018

u018

183

22.000

22n

.022

u022

223

27.000

27n

.027

u027

273

33.000

33n

.033

u033

333

39.000

39n

.039

u039

393

47.000

47n

.047

u047

473

56.000

56n

.056

u056

563

68.000

68n

.068

u068

683

82.000

82n

.082

u082

823

100.000

100n

.1

u1

104

120.000

120n

.12

u12

124

150.000

150n

.15

u15

154

180.000

180n

.18

u18

184

220.000

220n

.22

u22

224

270.000

270n

.27

u27

274

330.000

330n

.33

u33

334

390.000

390n

.39

u39

394

470.000

470n

.47

u47

474

560.000

560n

.56

u56

564

680.000

680n

.68

u68

684

820.000

820n

.82

u82

824

1 microF.

   1

   1

 1u

105