Termini frequentemente utilizzati nell'attività satellitare:

UPLINK: Segnale da terra verso il satellite.
DOWNLINK: Segnale dal satellite verso terra.
TRACKING: Inseguimento del satellite da parte delle antenne della stazione terrena.
FSK: "Frequency Shift Keying" - Modulazione a variazione di frequenza.
PSK: "Phase Shift Keying" - Modulazione a variazione di fase.
ORBITA MOLNIYA: Orbita ad elevata eccentricità (AO-10, AO-13, PHASE 3D).
DOPPLER: è un cambiamento apparente della frequenza o della lunghezza d'onda di un'onda percepita da un osservatore che si trova in movimento rispetto alla sorgente delle onde. Variazione di frequenza dovuta al movimento relativo di avvicinamento o allontanamento del satellite rispetto alla stazione terrestre. La frequenza è maggiore all'avicinamento e minore all'allontanamento. Lo scostamento è direttamente proporzionale alla frequenza: in VHF è circa +/- 3,5KHz - in UHF +/- 10 KHz - a 1200 MHz +/- 30 KHz - 2400 MHz +/- 60 KHz.

MODI OPERATIVI

Modo

UpLink

Downlink

Utilizzo

A

2 m

10 m

SSB-CW

B

70 cm

2 m

SSB-CW-RTTY-SSTV

JA

2 m

70 cm

SSB-CW analogico

JD

2 m

70 cm

SSB-FM digitale

T

15 m

2 m

SSB-CW

K

15 m

10 m

SSB-CW

L

24 cm

70 cm

SSB-CW

S

13 cm

13 cm

SSB-CW

 

SEGMENTI DI BANDA UTILIZZATI DAI SATELLITI

15 m

21.150 MHz

21.330 MHz

10 m

29.300 MHz

29.500 MHz

2 m

145.800 MHz

146.000 MHz

70 cm

435.000 MHz

437.150 MHz

24 cm

1267.000 MHz

1270.000 MHz

13 cm

2400.000 MHz

2447.000 MHz

13 cm

2446.000 MHz

2447.000 MHz

5 cm

5668.000 MHz

5669.000 MHz

3 cm

10451.000 MHz

10452.000 MHz

1,5 cm

24048.000 MHz

24049.000 MHz

 

STATUS FREQUENZE E MODI OPERATIVI 

Per iniziare a fare i primi ascolti, i satelliti più indicati sono senz'altro AO-27 e UO-14; infatti questi ultimi, giungendo a terra con segnali fortissimi (ascoltabili anche con un portatilino bibanda FM) si ricevono tranquillamente anche con una buona verticale (possibilmente con una discesa di cavo non molto lunga), specialmente quando l'elevazione va da 0 a 20 gradi circa (mentre il satellite sorge o tramonta all'orizzonte). Allora cosa aspettate, scaricate il Wisp, aggiornate i dati orbitali e sintonizzatevi su 435.070 MHz FM per UO-14 e 436.795 MHz FM per AO-27 ed ascoltate i primi qso via satellite. Per i satelliti con trasponder SSB (e. AO-10 o PHASE-3D) il discorso si complica leggermente ma, niente paura, basta imparare qualche piccolo trucchetto e il gioco è fatto. Prendiamo come esempio AO-10; questo satellite quando è in acquisizione e soprattutto quando i raggi del sole colpiscono i pannelli solari (il dispositivo che provvedeva a tenere tali pannelli sempre puntati verso il sole, purtroppo non funziona più) trasmette un beacon non modulato su 145.810 USB quindi il nostro obbiettivo è quello di riceverlo con un segnale quanto più elevato possibile (muovere leggermente le antenne rispetto alla posizione indicata dal WISP fino ad ottenere il segnale massimo) per poi spostarsi in zona QSO (da 145.825 a 145.975 MHz USB). Una volta scelto il qso bisogna cercare la frequenza corrispondente in UHF per poter impegnare il trasponder. Trascurando l'effetto doppler le corrispondenze sono le seguenti:
Se il QSO si trova a 145.825 MHz USB, la frequenza di ingresso sarà all'incirca 435.030 MHz LSB;
Se il QSO si trova a 145.975 MHz USB, la frequenza di ingresso sarà all'incirca 435.180 MHz LSB;
Se il QSO si trova ad una frequenza compresa trà 145.825 e 145.975 MHz USB, la frequenza di ingresso sarà compresa tra 435.030 e 435.180 MHz LSB.
Anche se il WISP calcola il doppler, il modo migliore per ricavare la frequenza di UpLink è quello empirico:
- Mettersi in ascolto sulla frequenza che si intende lavorare;
- Posizionarsi con il VFO della radio di UpLink sulla frequenza stimata trascurando l'effetto doppler e cominciare a trasmettere un fischiettio intermittente, muovendo il VFO leggermente più sopra e più sotto della frequenza stimata sino a riascoltarsi in VHF (è indispensabile l'uso della cuffia). Una volta centrata la coppia di frequenze il QSO può avere inizio. Di tanto in tanto occorreranno delle correzioni del VFO in UHF e del posizionamento delle antenne, infatti non dobbiamo dimenticare che il nostro satellite è sempre in movimento.
Per i satelliti in modo JA come l' FO-20 e FO-29, (UpLink in VHF LSB e DownLink in UHF USB) si aggiunge un'ulteriore complicazione; infatti la terza armonica (quella più fastidiosa) della frequenza di UpLink "cade" proprio sulla frequenza di DownLink percui è facile che i disturbi dell'armonica vadano a coprire completamente il DownLink. Questo comporta che quando trasmettiamo non riusciamo a sentire più ne noi stessi ne le altre stazioni. E allora come risolvere il problema??? Le soluzioni che mi vengono in mente sono 3:
- Allontanare quanto più possibile le antenne VHF da quelle UHF aumentando la lunghezza del master
- Inserire una cavità UHF accordata sulla frequenza di DownLink attenuando il più possibile il ritorno
- Diminuire la potenza in VHF fino ad eliminare il disturbo.

SATELLITI POLARI

SATELLITE

FREQUENZA

NOTE

NOAA-14

137.620 MHz FMW

OK

NOAA-15

137.500 MHz FMW

OK

NOAA-16

137.620 MHz FMW

Ancora non trasmette

MET 2-21

137.380 MHz FMW

Attivo saltuariamente

MET 3-5

137.300 MHz FMW

OK

OKEAN-0

137.400 MHz FMW

Attivo saltuariamente - 240 lpm

OKEAN-4

137.400 MHz FMW

Attivo saltuariamente - 240 lpm

Attenzione.... le frequenze indicate potrebbero discostarsi leggermente a causa dell'effetto doppler e comunque potrebbe essere necessario ritoccarle man mano che il satellite si sposta.

 

Grazie a questi satelliti è possibile ricevere fotografie dallo spazio; distano relativamente poco dalla terra (650 chilometri circa) e per tale motivo, le foto inviate a terra sono molto dettagliate, con uno spiccato senso della tridimensionalità

link allo stato dei satelliti :: PHASE-3D :: OSCAR 10 :: FO-20 :: FO-29 :: RS-12 :: DO-17 :: RS-13 :: RS-15 :: :: AO-27 :: KO-25 :: UO-22 :: UO-14 :: SO-35 :: IO-26 :: AMSAT

 

 

TRACCIA IN TEMPO REALE DEI SATELLITI AD USO RADIOAMATORIALE

 

 

 

 

SATELLITI RADIOAMATORIALI ATTIVI IN UP-DOWN-LINK  ( DICEMBRE 2007)

1) ISS International Space Station FM 145.825 up - 145.825 dw Packet 1200 b

FM 145.200 up -145.800 dw fonia per equipaggio

FM 435.800 up - 145.800 dw ripetitore –no equipaggio

2) AMSAT ECHO ( AO51) vedere programmazione:

più frequentemente:

Uplink FM 145.920 Mhz - Downlink 435.300 Mhz 

Tono apertura 67 Hertz

3) HAMSAT (VO52 - AO52) LSB Uplink da 435.220 a 435.280 Mhz

USB Down da 145.870 a 145.930 Mhz inverting e cioè:

es. tx lsb 435.250 rx usb 145.900 Mhz

es. tx lsb 435.230 rx usb 145.920 Mhz

es. tx lsb 435.270 rx usb 145.880 Mhz

5) SAUDISAT 1C (SO 50 AO50) Ripetitore FM con Tono a 67 Hertz

FM 145.850 up – 436.795 dw 

6) OSCAR 7 (solo quando è in luce e con notevole distorsione audio):

LSB Uplink da 432.125 a 432.175 Mhz

USB Down da 145.925 a 145.975 Mhz inverting e cioè:

es tx lsb 432.150 rx usb 145.950 Mhz

es tx lsb 432.165 rx usb 145.935 Mhz

7) OSCAR 27 identiche frequenze e modi di SAUDISAT 1C

6) LO19 (AO19) solo ascolto 437.125 Mhz CW